PM STUDIO TECNICO

Costi e benefici della Domotica

Costi e benefici della Domotica: un’analisi

costi_e_benefici_della_domotica

Prima di addentrarci nell’analisi, dei costi e benefici della domotica vediamo alcuni numeri che interessano il settore, globalmente e nel nostro paese:

  • 107 miliardi di dollari è il valore che la domotica acquisterà in tutto il mondo entro il 2023;

  • Smart speaker come Amazon Echo, Google Home e Alexa stanno acquisendo sempre più conoscenza e valore in tutto il mondo e, secondo la società Canalys, sono fra gli accessori elettronici più richiesti del momento ( es. aprire la porta con un comando vocale, spegnere la luce o accendere la stufa con un’app…);

  • 56.3 milioni è la previsione di vendita, di questi apparati, solo nel 2018;

  • 35% è la percentuale di crescita dell’internet delle cose, quindi della domotica, in Italia nel 2017 secondo i dati pubblicati dall’Osservatorio del Politecnico di Milano.

Questi dati servono per inquadrare un settore in crescente ascesa, che oggi è “masticato” non più, solo dagli addetti ai lavori e da chi ama la tecnologia, ma anche da chi desidera migliorare il confort domestico e contare su una casa tecnologica, soprattutto in fase di costruzione, risanamento, ristrutturazione o restauro.

Costi e benefici della domotica: iniziamo dai benefici

Benefici della domotica

I benefici della domotica sono molti e possono essere racchiusi in tre macro-aree:

  1. Risparmio: la domotica razionalizza i consumi energetici del gas e della corrente elettrica e quindi promette un consistente risparmio in bolletta. Tale risparmio va letto anche in ottica ambientale, perché grazie alla razionalizzazione delle risorse l’ambiente ci guadagna e con lui tutti noi esseri umani;
  2. Benessere: il benessere è sinonimo di comfort domestico, che aumenta in termini di percezione della temperatura, di climatizzazione delle stanze, di tempo risparmiato, di facilità nel gestire gli impianti nel loro complesso;
  3. Sicurezza: la domotica aumenta la capacità della casa di reagire di fronte alle emergenze, che possono essere, di natura intrusiva come i ladri o tecnica, come l’allagamento, i black out e molto altro ancora. Sicurezza significa, inoltre aumentare la stabilità, l’efficacia e la durata degli impianti nel corso del tempo.

Costi e benefici della domotica: ora tocca ai costi

Una volta considerati i benefici della domotica è tempo di comprendere i costi, quindi quali sono e come possono giustificarsi se comparati a quelli di un impianto tradizionale. Ma prima è doveroso appuntare tre note importanti:

  • la domotica non crea impianti evoluti, si associa ed è applicata a quelli esistenti;

  • ogni paragone va fatto a parità di prestazioni (altrimenti sarebbe come paragonare lo stadio del paese a S. Siro)

  • come accade con ogni tipologia di impianto, se la superficie è più ampia il costo diminuisce in proporzione (aumentando ovviamente nel totale perché aumentano i metri quadri).

Affermare quali sono i benefici e costi della domotica è complesso, ma si possono dare delle cifre di massima che non si discostano enormemente dalla realtà.

costi della domotica

In media il costo di un impianto  elettrico domotico è superiore del 30-50% rispetto ad uno tradizionale; nel complesso può incidere del 5% del valore complessivo della casa.

Ad esempio, se la casa costa 500mila euro, il costo dell’impianto elettrico domotico può essere di 25.000 euro.

Ora, è importante considerare che le esigenze degli abitanti possono far lievitare questi costi in modo notevole. Un esempio classico è il numero delle prese desiderate in una certa stanza. Se il minimo è due e gli abitanti ne desiderano cinque, è logico pensare che il costo della domotica in generale sale. Ma la questione è legata, in questo specifico caso, ad un’abbondanza di richiesta.

Un po’ come quando andiamo dal salumiere e chiediamo un etto del migliore prosciutto disponibile che, mettiamo il caso, costa 5 euro all’etto. Se ne desideriamo un etto è costoso ma appaga il palato ed è squisito, può esserci sufficiente. Ma se ne desideriamo tre etti il costo è importante, 15 euro per del prosciutto. Ma alla fine dei conti è importante considerare che i tre etti li abbiamo chiesti noi.

Tornando ai costi e benefici della domotica in casa, è importante considerare con il tecnico di fiducia quali sono i benefici nel dettaglio, quindi chiedere un preventivo chiaro e comprensivo di ogni elemento, per effettuare una valutazione completa e precisa dei costi che questa innovativa tecnologia ci richiede.

 

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo con i tuoi amici e con chi pensi possa trovarlo utile. Per info e contatti vai alla pagina dedicata che trovi cliccando su questo Link.

Condividi

Vuoi altre informazioni?

Se vuoi richiedere un preventivo personalizzato o desideri avere dettagli aggiuntivi, scrivici ora e sarai ricontattato in breve tempo
E-mail Form di contatto