PM STUDIO TECNICO
  • Home
  • News
  • Blog
  • Milleproroghe 2020: Importanti modifiche al DPR 462/01 per le verifiche degli impianti elettrici

Milleproroghe 2020: Importanti modifiche al DPR 462/01 per le verifiche degli impianti elettrici

Verifiche periodiche impianti e DPR 462/01

Verifiche impianti elettrici

Con il Decreto del Presidente della Repubblica, DPR 462, del 2001 vengono regolamentate tutte quelle verifiche relative agli impianti di messa a terra, elettrici e di protezione. Questo Decreto obbliga tutti i responsabili di attività a verificare ogni cinque anni i propri impianti.

L’obbligo si riduce ad una periodicità biennale se si tratta di luoghi definiti a maggior rischio come ad esempio i cantieri e gli studi medici. Ogni attività che preveda al suo interno un datore di lavoro pone quest’ultimo come unico e diretto responsabile di qualunque mancata verifica, l’obbligo è inteso indipendentemente dalla tipologia di attività svolta.

Per la verifica effettiva dell’impianto il datore di lavoro può rivolgersi solo a quegli organismi abilitati dal Ministero dello Sviluppo Economico (MISE).

Non potrà quindi eseguire alcuna verifica chi non sia rappresentante degli Organismi di Ispezione.

Il DPR 462/01 ha istituito la figura degli Organismi Privati di Ispezione, che affiancano quelli pubblici già attivi sul territorio e che operano per delega con uguale tecnica di verifica e di affidabilità.

Esiste però una differenza effettiva e chiara tra i due Organismi di ispezione, pubblico e privato.

Le due figure hanno competenze differenti.

Gli unici che possono, al termine di una verifica di impianto, emettere sanzioni e suggerire un’azione correttiva, sono unicamente i Pubblici Ufficiali incaricati.

In più le attività a carico degli Organismi Privati sono limitate unicamente all’incarico che gli viene conferito, nel caso delle verifiche previste da DPR 462/01.

La Normativa prevede inoltre che l’ispettore incaricato esegua il compito di verifica in presenza di un tecnico o di una persona esperta, a conoscenza dell’impianto, e fornita dal cliente.

Il Decreto Milleproroghe 2020 (30 dicembre 2019 n. 162) introduce importanti modifiche al DPR 462/01.

In particolare, l’Articolo 36 che modifica il DPR 462/01, e delinea nuovi punti nell’ambito delle verifiche degli impianti elettrici effettuate dagli Organismi abilitati all’ispezione.

In particolare introduce l’Art. 7-bis,  in merito alla comunicazione all’INAIL e introduce un tariffario unico nazionale per le verifiche.

A verifica effettuata per la digitalizzazione dei dati ottenuti, l’ INAIL ha predisposto una Banca dati informatizzata.

Il datore di lavoro quindi potrà comunicare attraverso questo collegamento digitale con l’ INAIL i riferimenti e i nominativi degli Organismi di Ispezione incaricati.

Di seguito l’Organismo incaricato verserà all’ INAIL una percentuale del 5% (in base al tariffario stabilito per le verifiche di impianti di messa a terra) della tariffa stabilita per la verifica periodica.

Il contributo fa riferimento alla copertura dei costi di gestione della Banca dati digitale.

Per la gestione dei dati informatizzati l’ INAIL è già in possesso di un applicativo (CIVA) che facilita l’inserimento e la gestione dei dati trasmessi, anche in relazione ad altra tipologia di verifiche su diversi impianti.

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo con i tuoi amici e con chi pensi possa trovarlo utile. Scrivici alla pagina dedicata che trovi cliccando su questo Link.

 

 

Condividi

Vuoi altre informazioni?

Se vuoi richiedere un preventivo personalizzato o desideri avere dettagli aggiuntivi, scrivici ora e sarai ricontattato in breve tempo
E-mail Form di contatto

Testimonianze dei clienti

  • Max Churrasco

    Da: MaX Adami
    Oggetto: Re: Foto sala polivalente
    Ciao Massimo, scusami il ritardo nella risposta.
    Ti ringrazio per avermi inviato le foto della sala Polivalente presso la Casa delle Associazioni in Thiene.
    Devo dire che sono rimasto molto colpito dalla struttura, ma in particolar modo dalla sala in oggetto.
    Non tanto a livello di capienza (seppur molto ampia), ma piuttosto dal lato impiantistico e domotico.
    Strutturata molto bene, ordinata e FUNZIONALE.
    Non capita spesso di vedere sale così ben progettate, capaci di soddisfare le varie esigenze elettroniche che al giorno d’oggi sono sempre più indispensabili.
    Ho avuto modo di godere di questo ambiente “pensato e ragionato” in ogni sua parte, e giocoforza non poteva che risultarne una sala assolutamente Professionale.
    Ancora complimenti.
    Max Churrasco

    location perfetta

    Condividi

    Leggi di più

  • Omega di Canale Stefano

    A seguito di un mio lavoro dovendo predisporre la documentazione di corretta posa in opera, non sapevo dove recuperarla, ho contattato Massimo, chiedendo dove potevo scaricare tale documentazione. “Te la la invio tramite email”. Dopo circa venti minuti dalla richiesta, ricevevo una email con tutta la documentazione di prevenzione incendi, sia in formato word editabile che pdf. E’ stata più di una cortesia, anche più per il tempismo e la consulenza tecnica offerta.

    Condividi

    Leggi di più

  • Dr. Luigino Barausse

    Vorrei fare un plauso al tecnico Massimo Per. Ind. Pigato per l’adeguamento elettrico fatto presso il mio studio dentistico. I lavori sono stati eseguiti con cura e precisione su progetto redatto dallo Studio Tecnico PM. L’organizzazione dei lavori con l’installatore è stata precisa e puntuale, senza creare disguidi alla mia attività. Al controllo periodico, i verificatori dopo aver visionato il progetto e l’impianto, sono rimasti soddisfatti dei lavori eseguiti e della documentazione redatta.

    Condividi

    Leggi di più